Prodotti

Frutteto TIIIB

Nata come macchina per il frutteto, questo modello che ne riprende appunto il nome, sta ricoprendo ruoli sempre più impegnativi che erano di pertinenza delle macchine pieno campo. 
Grazie alla sua compattezza, leggerezza e stabilità, si presta bene anche come macchina per lavori all'interno della fattoria, per la movimentazione ed il trasporto

Sviluppato sia in versione Cabina, con larghezza 1,2 m, che roll bar anteriore abbattibile, il modello Frutteto è in grado di montare pneumatici con larghezze importanti sia da 24" e 28". 

Gli elementi chiave di questo modello sono la stabilità (data dal baricentro ribassato), il ridotto raggio di sterzata, la compattezza e la leggerezza
 
Il trattore Frutteto è disponibile nei modelli 75F85F95F105F e 115F con il nuovo e performante motore Stage IIIB FPT da 3,400 CC con gestione elettronica dell’iniezione, il più compatto della categoria. Anche il modello Frutteto si  caratterizza per la collocazione fuori cofano del dispositivo DOC/DPF. Una scelta che ha permesso di preservare le caratteristiche di compattezza e visibilità così importanti nel prodotto specializzato.


Le opinioni dei nostri clienti
Carraro F100

Da venticinque anni coltiviamo noceti, siamo stati i primi in Italia a credere in questa coltura e quando abbiamo dovuto rinnovare le macchine, la nostra scelta è andata sull’F100 della Carraro Tractors.

Le misure compatte dell’F100 combinate alla prontezza e alla forza del motore lo rendono particolarmente adatto a essere utilizzato nel noceto. Le dimensioni ridotte garantiscono un ridotto danneggiamento dei rami e di conseguenza meno cascola dei frutti anche e soprattutto in una coltura in stato avanzato.

Appena acquistato l’F100 abbiamo sviluppato e costruito una gabbia di protezione tutt’attorno al mezzo in modo da renderlo maggiormente sicuro. La gabbia si è integrata perfettamente con la forma e le dimensioni del trattore.

La comodità della cabina è essenziale nelle tante ore che si dedicano alla cura del noceto, particolarmente in estate quando le temperature sono elevate. La cabina dell’F100 ha tutte le caratteristiche che servono per lavorare al meglio: un impianto di condizionamento che garantisce una temperatura interna gradevolissima, una visibilità ottima e non da ultimo, anche una insonorizzazione molto efficace. La comodità della cabina è data anche dalla sua configurazione che permette alle persone alte anche più di 1,80 m uno spazio per le gambe molto più che adeguato e una seduta confortevole garantita dal molleggio ad aria, dalla regolazione in altezza e in profondità e dal sostegno lombare; caratteristiche di cui non ci si accorge nei terreni piani ma che diventano essenziali nei terreni disconnessi e dopo molte ore di lavoro.

Dalla cabina si comandano con molta facilità tutte le funzioni dell’F100, sulla parte destra sono presenti i vari pulsanti per l’inserimento delle ruote motrici, il bloccaggio del differenziale, l’impianto di illuminazione, la presa di forza e tutte le varie leve per l’azionamento dei distributori idraulici. Pulsanti e leve comodamente raggiungibili e usabili.

Le caratteristiche principali del cambio manuale a 4 marce e 3 gamme sono la prontezza negli innesti e l’inversore a portata di mano, facilissimo da usare.

E ora arriviamo al cuore dell’F100, il motore. Come dice il nome, sono oltre 100 i cavalli che ci sono a disposizione e questo garantisce buone prestazioni anche mentre si utilizzano attrezzi che richiedono un notevole assorbimento di energia. La presa di forza può funzionare anche in modalità “eco” permettendo così un funzionamento del mezzo a consumi ridotti.

Un cenno particolare lo merita lo sterzo, l’ampio raggio di sterzata infatti permette manovre semplici e veloci anche con mezzi trainati o portati, che nel caso di un noceto sono il taglia erba, l’atomizzatore, il ventilatore e la barra per il diserbo (portata con la barra di sollevamento anteriore).

Infine i pneumatici, noi abbiamo deciso di montarli a larghezza maggiorata per avere un buon grip e per avere la distribuzione del peso del mezzo su una superficie più ampia in modo da evitare la formazione di solchi. I solchi in un noceto sono un problema importante, da evitare. La difformità del terreno infatti, in fase di raccolta, porta a cumuli di noci difficilmente gestibili e, in caso di piogge, alla creazione di pozzanghere che aumentano notevolmente il rischio di muffa che inevitabilmente andrebbero ad intaccare il frutto.

Mostra tutto
Nascondi
— Michele Tamiello, responsabile noceti

Login Form

Negozio online Carraro

  • 1
  • 2
  • 3

I nostri clienti

Gentile Utente, ti informiamo che in questi giorni a seguito dell’entrata in vigore del Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati personali (“GDPR” o “Regolamento privacy”) abbiamo apportato alcuni aggiornamenti alla nostra informativa in materia di privacy e alla nostra cookie policy che ti invitiamo a leggere ai seguent LINK www.carrarotractors.com/it/privacy-policy-ctr - www.carrarotractors.com/it/cookie-policy-ctr) Qui troverai in modo semplice e sintetico quali dati personali sono raccolti dal Sito, le finalità per cui sono trattati e i diritti che ti sono riconosciuti in qualità di interessato ai sensi del nuovo GDPR.